La Medicina interna è un ramo della medicina generale prevalentemente terapeutico che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia.

Mentre la chirurgia ha a che fare con gli interventi pratici, la diagnostica indaga sullo stato del paziente e sulle sue patologie, la Medicina interna è in grado di mettere in relazione tutte le connessioni proprie della medicina generale.

La nostra unità di Medicina interna si avvale di specializzazioni che coprono tutte le importanti aree mediche interne della medicina generale: pneumologia, cardiologia, gastroenterologia, endocrinologia e diabetologia….

medico-internista-diamedica

Medico internista

Il medico internista valuta e tratta il paziente nella sua globalità ed è chiamato ad approfondire lo studio sulle patologie di tutti gli organi di un individuo (cuore, polmoni, reni, fegato ecc).

E’ uno specialista che, attraverso l’anamnesi (la storia clinica raccontata dal paziente) e l’esame obiettivo, è in grado di inquadrare uno o più sintomi del paziente considerando i vari organi che, per quel sintomo, possono essere coinvolti.

Questa competenza, basata su una vasta cultura medica, consente all’internista di affrontare casi con patologie complesse e con pluripatologia che altrimenti richiederebbero l’intervento di più specialisti (cardiologo, pneumologo, gastroenterologo, ematologo ecc.)

Orientamento e diagnosi differenziale

Tale valutazione consente l’orientamento diagnostico e l’eventuale prescrizione di esami di laboratorio a completamento della diagnosi.

Successivamente l’internista può decidere di avvalersi della collaborazione di un altro specialista che, nel singolo caso, è più interessato al problema.

medicina-interna-diamedica-milano
medicina-interna-centro-polispecialistico-diamedica-milano
medicina-interna-milano

Campi di applicazione

Nella Medicina interna, dunque, i sintomi e le malattie non possono essere considerate in modo separato, ma vanno analizzate nel loro complesso.

Alcune patologie di competenza del medico internista sono:

  • le allergie,
  • l’ipertensione,
  • l’ipotensione arteriosa,
  • le malattie articolari,
  • l’insufficienza cardiaca,
  • i disturbi della respirazione,
  • i disturbi della digestione,
  • i disturbi intestinali,
  • i disturbi metabolici,
  • i disturbi circolatori,
  • malattie immunologiche,
  • le anemie.

La peculiarità della Medicina interna è quella di diagnosticare e curare da un lato pazienti affetti da una malattia che colpisce più organi (come fanno lo scompenso cardiaco, il diabete, l’ipertensione), dall’altro pazienti che hanno contemporaneamente più di una malattia (evento questo che è sempre più frequente soprattutto nelle persone anziane).