L’Ecografia è un esame strumentale che avvalendosi degli ultrasuoni fornisce immagini degli organi interni e dei vari distretti corporei.

Il nostro fiore all’occhiello: la consegna del referto di tutti gli esami radiologici ed ecografici subito dopo l’esecuzione dell’esame.

Nella diagnostica medica si è ormai affermata come metodica fondamentale in numerose situazioni: in medicina interna, chirurgia, urologia, ostetricia, ginecologia, cardiologia, ortopedia, traumatologia e reumatologia.

Diamedica effettua le seguenti prestazioni ecografiche:

  • Ecografia mammaria.
  • Ecografia del capo e del collo – ghiandole salivari, collo per linfonodi, tiroide-paratiroidi.
  • Ecografia dell’addome superiore – fegato, vie biliari, pancreas, milza, reni, surreni, retro peritoneo.
  • Ecografia dell’addome inferiore – ureteri, vescica e pelvi maschile o femminile.
  • Ecografia dell’addome completo.
  • Ecografia della cute e tessuto sottocutaneo.
  • Ecografia muscolo-tendinea.
  • Ecografia dei testicoli.
  • Ecografia del pene.
  • Transvaginale
  • Transrettale

Queste indagini ecografiche sono erogabili anche in regine di convenzione con il S.S.N. attraverso il Centro Radiologico Palestro

I vantaggi dell’Ecografia

Rispetto agli esami radiografici, l’Ecografia non utilizza radiazioni ionizzanti, ma si basa sul principio dell’emissione di eco e della trasmissione delle onde ultrasonore (con frequenza tra 2 e 20 MHz): onde a bassa energia con poco potere penetrante e quindi non dannose per l’uomo. Per questo motivo è considerata come indagine filtro rispetto a metodiche più complesse ed è ampiamente utilizzata anche per indirizzare procedure terapeutiche o interventi mini-invasivi.

Un grande pregio della ecografia rispetto ad altre metodiche è che permette di visualizzare una struttura in tempo reale offrendo anche, ad esempio, il vantaggio di eseguire l’indagine con la zona indagata in movimento.

Profondità dell’indagine

La frequenza da utilizzare sarà decisa dal medico che effettuerà l’esame ecografico: maggiore è la frequenza, maggiore sarà la risoluzione dell’immagine, tuttavia all’aumentare della frequenza diminuisce la possibilità di andare in profondità.

Le aree dell’indagine

Nel corpo umano sono presenti strutture che si prestano maggiormente ad essere indagate per mezzo dell’ecografia. Infatti, ci sono organi e tessuti che lasciano passare una certa quota di ultrasuoni e ne rimandano indietro altri, come avviene per esempio per il fegato, muscoli, tiroide, il cuore o la mammella; invece altri, come le strutture ossee, che riflettono completamente gli ultrasuoni che tornano indietro appena incontrano un ostacolo.

ecografia-alla-tiroide
ecografia-diamedica-milano
ecografia-addominale